Sabato 19 maggio 2018, alle ore 21.30, il Museo Nori De’ Nobili della Città di Trecastelli inaugura la mostra di Antonio Delle Rose “MUSE MEDITERRANEE”, a cura di Simona Zava, in occasione del Grand Tour Musei 2018 – La Notte dei Musei.  L’esposizione è il nuovo grande progetto del Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive Contemporanee, in cui saranno protagoniste opere prevalentemente dedicate all’universo femminile, realizzate con i colori ricchi e intensi dell’olio e dell’acrilico. Figure di donna ritratte con forti cromatismi, opere pensate e rivolte a Nori De’ Nobili, disegni con matita su carta di singolare delicatezza, dedicati a donne che hanno saputo distinguersi in ambito artistico e culturale. Un percorso particolarissimo quello di Antonio Delle Rose, che spazia da sempre, con successo, dalla pittura alla poesia. L’artista, infatti, ha collaborato con le riviste di poesia “Le Porte” e “Numero Zero” e ha presentato al teatro Sperimentale di Pesaro un lavoro teatrale intitolato “Il Cerchio di Bronzo”. Numerose le pubblicazioni cui si è dedicato, tra cui un saggio sul pittore marchigiano Osvaldo Licini. Delle Rose è nato nel 1953 a Lecce e già nel 1969 presentava la sua prima mostra di opere pittoriche a Pesaro, nella saletta Rossini e, da allora, ha tenuto mostre personali e partecipato a collettive sia in Italia che all’estero. Presente in importanti manifestazioni, tra cui la Quadriennale di Roma e il premio Salvi, ha conseguito, nel corso degli anni, molti premi e consensi. L’appuntamento con il disegno e la pittura di Delle Rose è quindi fissato al Museo “tutto al femminile” per sabato 19 maggio 2018, alle ore 21.30, con il vernissage che vedrà la partecipazione dell’artista. La mostra “MUSE MEDITERRANEE” è promossa dalla Città di Trecastelli e dal Museo Nori De’ Nobili, in collaborazione con il Musinf di Senigallia ed ha il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche.  L’evento è inserito nel Grand Tour Musei 2018, promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche, in concomitanza con La Notte dei Musei, manifestazione patrocinata dall’Unesco e dal Consiglio d’Europa. La partecipazione alla mostra è a ingresso libero.