Il Museo Nori De’ Nobili di Trecastelli inaugura, venerdì 7 luglio 2017, alle ore 21.15, la mostra di Leonardo Cemak “IO SONO MIA MADRE”, a cura di Simona Zava.

Un nuovo grande progetto per il Museo e Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive Contemporanee, che vedrà contraddistinta la stagione estiva dall’eclettismo di uno dei maggiori interpreti tra gli artisti marchigiani del secondo Novecento.

Un percorso particolarissimo quello di Leonardo Cemak, poiché si è cimentato, con successo, in diverse espressioni artistiche. Pittore, disegnatore, vignettista e illustratore, Cemak ha calcato il palcoscenico della satira sociale e politica per molto tempo, lavorando per giornali e riviste come L’Unità, Epoca, Panorama, L’Europeo, Esquire, Rinascita, Satyricon, Comix e Linus. Ha pubblicato diversi libri come vignettista e illustratore. Ha vinto premi prestigiosi come il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi e la Palma d’Oro per la Letteratura Illustrata al Salone Internazionale dell’Umorismo di Bordighera. Il progetto che l’artista presenta a Trecastelli è stato creato specificatamente per il Museo Nori De’ Nobili e sarà un “viaggio” molto suggestivo e affascinante tra le opere di Cemak che, partendo dalla figura della propria madre, anch’essa pittrice, si dipana in un percorso che vede protagonisti tanto Nori De’ Nobili che sé stesso. La mostra “IO SONO MIA MADRE” è promossa dal Comune di Trecastelli e dal Museo Nori De’ Nobili, in collaborazione con il Musinf di Senigallia ed ha il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche. L’esposizione sarà visitabile fino al 10 settembre da martedì a venerdì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30, sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 21 e domenica dalle 17 alle 21. Le visite guidate, per singole persone e gruppi, sia alla mostra che al museo, sono a ingresso libero.