nonvedenti_museo_530x400

Più di ogni altra cosa al mondo, l’arte è in grado di parlare ai sensi, travalicare barriere e ostacoli, penetrare e colmare vuoti. Troppo spesso, però, l’accesso dei luoghi in cui quest’arte è custodita non è altrettanto aperto, rendendone difficile il godimento e la fruizione per le persone con disabilità. E’ al superamento di questi limiti che è dedicata la “Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, nella sua integrazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’idea di coinvolgere il ministero in questa giornata internazionale è dell’associazione Diritti in Cammino, onlus presieduta da Mara Carfagna.

La giornata dedicata ai disabili è stata istituita dall’Onu nel 1981 con l’obiettivo di promuovere la piena inclusione delle persone con disabilità nella comunità globale. Quest’anno il tema della Giornata è “Rimuovere le barriere per creare una società inclusiva ed accessibile per tutti”.
Su iniziativa dell’associazione Diritti in Cammino, il Ministero per i Beni e le Attività culturali ha organizzato una serie di iniziative mirate e speciali. In alcune strutture museali italiane sono stati predisposti percorsi tattili, cicli audio-descrittivi e guide in lingua dei segni. Come tutti i giorni dell’anno l’ingresso sarà gratuito per ogni portatore di handicap e anche per l’accompagnatore.